AUTRICE_                                                                                             MARIE NDIAYE

 TITOLO ORIGINALE_                                             TROIS FEMMES PUISSANTES

PUBBLICAZIONE IN ITALIA_                                                                               2009

66879384_421944855071257_3119104073257713664_n

Per questo libro vincitore del premio Goncourt 2009 e tradotto in ventisei paesi, la mia aspettativa era alta.

Più mi inoltravo nelle pagine del testo più l’atteso apice, che attendevo si verificasse, non è arrivato. Le storie hanno dei plot molto intriganti che, secondo la mia opinione, andrebbero portati fino in fondo.

La prima storia, molto intensa, parla di Norah una figlia che riallaccia i rapporti con il padre ed il fratello staccatisi tempo addietro dal nucleo famigliare. I pensieri della protagonista hanno lo sguardo diviso tra il suo passato di quando era solo figlia ed il presente di madre che non ha abbandonato l’antico rancore per il padre che nasconde scomode verità tra le vuote mura della sua casa africana. La seconda storia si svolge in Europa in una sonnecchiosa provincia francese dove il protagonista, un uomo eurodiscendente di mezz’età, sta avendo momenti difficili con la moglie “importata” dal Senegal. Il racconto si svolge seguendo il punto di vista del marito caucasico e questa angolazione, fatta da una scrittrice nera, è mirabile anche se io avrei preferito addentrarmi nei pensieri della moglie Fanta e del suo sradicamento in Europa. L’ultima narrazione ruota intorno all’inconsapevolezza. Khady Demba, giovane vedova scaricata dalla famiglia del defunto marito, si scontra con il mondo esterno al matrimonio e le sicurezze, seppur non confortevoli, della casa dei suoceri. Da quel momento, l’istinto di autoconservazione sarà, tra gli altri, il compagno della ragazza che andrà incontro al suo triste destino. 

 

Non ha senso né interesse avere per padre un uomo col quale non ci si può letteralmente intendere e il cui attaccamento è sempre stato moltodubbio.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...