LETTERATURA AFRICANA

SUL FAR DEL GIORNO

AUTORE_ WOLE SOYINKA

TITOLO ORIGINALE_ YOU MUST SET FORTH AT DAWN

PUBBLICAZIONE IN ITALIA_ 2016

bty
Sul far del giorno.

“Sul far del giorno” si presenta con novecentoventuno pagine, un tomo che potrebbe scoraggiare anche il mangiatore di libri più accanito, ma data la caratura dell’autore, ci si arma volentieri di pazienza e la lettura scorre veloce, perché curiosi di conoscere le avventure che ci propone Soyinka in questa sua corposa biografia.

Amicizie fedeli, innumerevoli visite all’estero per lavoro o per presenziare ad eventi, la ricezione del Nobel nel 1986, l’attività teatrale sia come attore o regista. Secondo me, la direzione più significativa è quella intrapresa in Giamaica, in un quartiere che a descriverlo difficile è riduttivo, in cui vigevano regole non scritte assurde e la criminalità era gestita da politici locali corrotti che esercitavano il controllo del territorio.

bty
Firma autografa dell’autore ad Incroci di civiltà ad aprile 2018.

Infine la descrizione dell’esilio, un’odissea prolungata in cui Soyinka, fuggito dalla Nigeria di notte, ricercato da Abacha, inizia il suo peregrinare per l’Europa, dove incontra governanti e diplomatici. Approda negli Stati Uniti dove insegna e fa giungere i suoi familiari, prima ad Atlanta, descritta come terra di esuli dissidenti nigeriani, ed in seguito in California. Sani Abacha è un nome che risulta sconosciuto alle orecchie occidentali, che come del resto, non sono a conoscenza della maggior parte dei dittatori africani infami che per citarne alcuni della nazione biancoverde come Obasanjo, Babangida (non i due calciatori nigeriani!) ed Abacha. Spietati calcolatori in sudditanza verso l’occidente per gli aiuti economici, ma con un’anima malvagia  sotto la divisa il cui operato principale è di affamatori del loro stesso popolo ed accaparratori di capitali pubblici destinati  alle infrastrutture.

Molti eventi e personaggi incontrati tra cui Leopold Senghor, Ted Kennedy, Kofi Annan e Nelson Mandela sono dei veri e propri pezzi di storia di geopolitica. Purtroppo molti volumi di storia contemporanea  eurocentrici, non si sono occupati degli anni caldi post indipendenza africana, ed hanno tralasciato il racconto di gesta come quello di questo straordinario pensatore attivista.

bty
Wole Soyinka, il Prof.

E’ l’abitudine che ci fa sviluppare certe regole di comportamento, una cornice astratta dentro la quale ci rifugiamo e che ci permette di tollerare moralmente un mondo violento.

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...