IMG_0150

TITOLO MOSTRA_                                 DECONSTRUCTING BOUNDARIES

                                                              EXPLORING IDEAS OF BELONGING

CURATORE_                                                                      RAPHAEL CHIKUKWA

ARTISTI_                                                                   ADMIRE KAMUDZENGERE

                                                                                                    CHARLES BHEBHE

                                                                                                        DANA WHABIRA

                                                                                                            BERRY BICKLE

_MG_0176

Il padiglione dello Zimbabwe ha segnato il suo gettone di presenza per la quarta volta alla Biennale di Venezia. Deconstructing boundaries cerca di porre alcune domande relative alla questione dell’appartenenza e dei confini, attraverso le voci di quattro artisti.

_MG_0165
Charles Bhebhe,The Zim Dolla, 2017

Charles Bhebhe è un giovane prolifico visual artist nel suo uso di colorazioni particolari nei suoi dipinti incentrato sulla rappresentazione delle persone  e lavori figurativi. I suoi lavori sono stati esposti in Zimbabwe e gallerie private. I suoi quadri sono una riflessione dei tempi che viviamo.

_MG_0172
Suspended in Animation, Dana Whabira, 2012

Dana Whabira è un architetto, artista, facilitatrice culturale e curatrice. Nel maggio 2013 fonda Njelele Art Station un progetto di spazio sperimentale focalizzato sui media d’arte contemporanea, ad Harare.

_MG_0179

Admire Kamudzengenrere è un giovane pittore espressivo dallo strabiliante talento. Noto per la sa vivida, cruda allegorica descrizione della vita nello Zimbabwe. I suoi ritratti maschili sono intensi, incentrati su questioni come la lotta  personale, rapporto padre-figlio e la mascolinità.

_MG_0169 (2)
Sylvester Mubayi, Snails crossing river, 2017

Sylvester Mubayi concentra il suo lavoro sulle persone del suo paese su i loro rituali e modi di vivere, gli spiriti ed i posti sacri. Le lumache che qui attraversano il fiume con degli orfani in salvo nei loro gusci, mentre purtroppo i genitori sono stati spazzati via da una inondazione. Le lumache, in questo contesto sono creature salvifiche che rappresentano gli spiriti ancestrali.

The Zimbabwe Pavilion alla 57. Edizione della Biennale di Venezia

Santa Maria della Pietà

Sestiere Castello, 3701

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...