IMG_0050

TITOLO MOSTRA_                 ANOTHER COUNTRY

CURATORE_                                  JIMMY OGONGA

ARTISTI_                                  ARLENE WANDERA

                                                     MWANGI HUTTER

                                              PAUL ONDITI

                                                      PETERSON KAMWATHI

                                              RICHARD KIMATHI

IMG_0060

Cinque artisti contemporanei provenienti dal Kenya che rappresentano il loro paese nella mostra che avrà il titolo “Another Country” tratta dal romanzo di James Baldwin del 1961, incentrato sul racconto di un anno cruciale nelle vite dei suoi otto personaggi. La storia è di un’intensa e appassionata narrativa, che vuole convergere l’attenzione sulle domande della società, che sembra insistere sulla sfiducia di un non futuro.

IMG_0061 (1)
Richard Kimathi, Bubbles, 2016

Richard Kimathi ha conseguito una laurea al Nairobi Creative Art Centre ed una specializzazione in Arti grafiche. E’ in continua ricerca, sperimentazione, ed esplorazione di ciò che lo attornia. E’ cresciuto in questi anni come artista ed ha raggiunto considerevoli abilità tecniche: sicuro nelle linee, nelle composizioni e nei colori, il suo lavoro si concentra raramente su se stesso, ma spesso sull’umanità.

IMG_0059
Mwangi Hutter, timequinox, 2017

Mwangi Hutter, Ingrid Mwangi, kenyana e Robert Hutter, tedesco che hanno legato i lori cognomi ed hanno creato questo artista. Il loro lavoro che include video, fotografia, installazioni, sculture e performance, funge da cassa di risonanza per riflettere sulle realtà del mondo che cambia.

Paul Onditi
Paul Onditi

Paul Onditi ha studiato arte a Offenbach sul Meno, ed ora è resident a Nairobi. La sua pratica in costante evoluzione, ha abbandonato gli intricati e vividi colori  degli inizi ed ora traccia città in rapida urbanizzazione con tecniche altamente sperimentali e manipolazione della vernice sulla tela.

IMG_0076
On the Ladder, 2017, Arlene Wandera

Arlene Wandera nata in Kenya e trasferitasi ne Regno Unito con famiglia prima che compisse i dieci anni di età. Si articola su più mezzi espressivi con sculture ed istallazioni. Il suo lavoro analizzava inizialmente i suoi ricordi di infanzia ed ha subito una svolta l’indagine delle relazioni interpersonali sul conflitto tra il suo bagaglio culturale e la vita in occidente. Utilizza spesso materiali di scarto.

The Kenya Pavilion alla 57. Edizione della Biennale di Venezia

Scuola Palladio

Giudecca, Campo Junghans

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...